Scuole Valposchiavo

Annunci

Orari per l'anno scolastico 2017-18 (classi elementari) nella sezione documenti.

 

 
Giornata di educazione stradale
Durante l'ultima settimana di agosto e la prima di settembre, circa 130 bambini delle scuole dell'infanzia della Valposchiavo e Val Bregaglia hanno ricevuto la consueta visita dell'agente di polizia Marcel Solèr per l'annuale lezione di educazione stradale.
Galleria fotografica Nadia Garbellini Tuena

Dopo essersi presentato, anche se ormai Marcel è ben conosciuto dai bambini, ed aver acquistato la fiducia dei più piccoli ha dato inizio all’istruzione; vi erano presenti pure alcuni genitori, sempre ben accetti! Con l’ausilio di un plastico-puzzle, alcune macchinine e dei bambini di plastica, il poliziotto ha spiegato agli “scölin” le regoli principali e più importanti di come ci si comporta sulle strada pubbliche e soprattutto di come si attraversa correttamente la carreggiata. In particolare veniva ricostruita la situazione nella quale una vettura ferma innanzi ad un passaggio pedonale viene a sua volta sorpassata da un veicolo, ciò nell’istante in cui un bambino si accinge ad attraversare. Ai piccoli viene pertanto mostrato un sistema per evitare di essere coinvolti in un incidente proprio mentre attraversano correttamente la strada. Il plastico-puzzle, è una novità ed è molto più interessante dei vecchi sistemi utilizzati negli anni passati. Con quest’ultimo “gioco” i bimbi possono partecipare attivamente con Marcel a creare una strada raffigurata sul plastico. Per loro essere coinvolti attivamente nella lezione facilita l’apprendimento e rende la difficile materia un momento di svago e divertimento. Durante questa prima parte della lezione i bambini erano molto attenti, concentrati e pronti a rispondere alle domande fatte da Marcel. In alcune occasioni, vista la sincerità dei piccoli, non sono mancate delle belle risate. Terminata la parte teorica i bambini, accompagnati da Marcel e dalla loro insegnante sono usciti innanzi all’asilo dove li attendeva il loro pulmino giallo. Tenendo conto che negli ultimi anni l’utilizzo dei bus si è nettamente incrementato Marcel, con la collaborazione delle ditte che gestiscono i trasporti, ha introdotto alla sua lezione un nuovo tema “A scuola o all’asilo con il bus”. Il poliziotto ha mostrato agli “scolin” le regole più importanti di come si attende, si sale, ci si siede e ci si comporta durante il viaggio e non da ultimo di come si scende. Tale tematica è stata introdotta per diminuire i rischi di incidenti durante il tragitto casa-scuola-casa, pericolo che viene spesso sottovalutato. Pure gli autisti della posta hanno apprezzato tale lezione impartita da Marcel in quanto direttamente confrontati con questa problematica. Dopo un breve spostamento in auto postale si raggiungeva la località di San Carlo dove, in fila per due, i bambini si recavano presso le strisce pedonali poste sotto la chiesa cattolica. Qui, sotto l’occhio vigile di Marcel e della loro insegnante, i piccoli mettevano in pratica quanto appreso in classe. Va citato che i bambini sono stati veramente molto bravi, anche perché non vi dico quanto siano stati maleducati e indisciplinati gli automobilisti! Pensate che, pur vedendo la polizia che insegnava ad attraversare la strada in prossimità delle strisce pedonali, vi erano conducenti o centauri che avevano il coraggio di non fermarsi, taluni acceleravano pure. Roba da matti, è incredibile il rischio che corrono i nostri ragazzi sulle strade! Prima di concludere il mio articolo volevo complimentarmi con la polizia che ogni anno promuove la sicurezza dei nostri bambini e ragazzi. In modo particolare, per quanto riguarda la Valle Poschiavo e Bregaglia, ringrazio l’agente Solèr Marcel che con le sue lezioni, ogni anno ben preparate ed impartite in modo comprensibile coinvolge i nostri bambini conquistando la loro attenzione ed ammirazione. Dal canto suo Marcel ringrazia i dirigenti dei trasporti pubblici della Valle Poschiavo e Bregaglia per avergli messo a disposizione i bus.

Nadia Garbellini Tuena

 
< Prec.   Pros. >